16 novembre 2017

Ossessione nordica: le immagini che raccontano il Grande Nord

| Lascia un commento
Ossessione nordica è il titolo di due eventi, all'interno del Festival Terre dell'Ovest - Alla scoperta del Nord Europa, che si terranno 
  • il primo il 24 novembre al Palazzo Bargani Dandolo ad Adro
  • il secondo il 16 dicembre presso la Biblioteca di Zone.

Ma cosa è l'Ossessione nordica?



Ossessione nordica è stata una definizione utilizzata da Vittorio Pica, celebre critico coinvolto nell’organizzazione delle prime Biennali di Venezia tra fine ‘800 e inizio ‘900, per descrivere quella tendenza spiccata e manifesta dei pittori italiani (soprattutto lombardi e veneti) a seguire ed emulare lo stile e l’arte nordica.

Il contesto culturale e le condizioni storico-sociali stavano velocemente mutando: 
  • si affacciava la scienza della psicoanalisi e la maggior consapevolezza dei complicati mondi interiori, 
  • si stava abbandonando l’asse geografica di riferimento artistico tipicamente francese, che per decenni aveva dettato moda, 
  • imperava il fascino del Simbolismo
  • e si avvertiva il serpeggiare di una palpabile inquietudine, sempre più acuta agli albori del primo conflitto mondiale.


Cosa ci dobbiamo aspettare, quindi, da questi due incontri?

"Viaggio" è la parola chiave...

Durante queste due serate intraprenderemo un viaggio fatto di immagini che raccontano di “TANTI NORD”: dal più profondo e irraggiungibile (scandinava baltica e scozzese) a quello più vicino e conosciuto, d’oltralpe. 


L'epopea nordica ebbe origine proprio dalle prime edizioni della Biennale di Venezia con Klimt, Klinger, Böcklin e un insolito Klimt. Gli artisti italiani dell'epoca (De Chirico, Savinio, De Maria, Ferrari solo per citarne alcuni) furono letteralmente stregati da queste tele così diverse, distanti, innovative.





Avremo allora l'incredibile occasione di scoprire più volti dell’arte nordica: ombre e tenebre che parlano di morte, ineluttabilità e peccato, la natura vista come metafora e come specchio della realtà. 

Il Nord si paleserà ai nostri occhi come glaciale, selvaggio, poco incline al perdono: costringe l’uomo ad una lotta eterna per la sopravvivenza. 

Al riparo da tali insidie, la gente che appartiene a queste terre costruisce caldi nidi, case in legno accoglienti dove riposarsi e ritrovare la serenità. 

E ancora: tele che ci narrano di mitologia e tradizioni antiche, quadri che propendono per una lettura “demoniaca” delle psicosi e delle turbe interiori, pennellate che ritraggono donne fatali che ammaliano e si celano dietro maschere ed inganni.


L’Italia attinge e rielabora queste preziose novità, traducendole in un linguaggio inedito che segna un punto di non ritorno nel modo di concepire l’arte ed esprimere i moti d’animo. 


L’augurio è che, a fine serata, si esca tutti un po’ “ossessionati”.
Siete pronti a viaggiare?

Vi aspettiamo!

Elisa Spinello e il Sistema Ovest Bresciano
Tags : , , , , , , , ,

Nessun commento:

Posta un commento

Iscriviti alla newsletter e seguici

Per trovare notizie dalle biblioteche del Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano, tra la Franciacorta e il Sebino. La cultura, le persone, i gruppi di lettura e i viaggi. Nelle Terre dell'Ovest è un modo per comunicare un’identità, attraverso una comune promozione dei servizi delle biblioteche.

Il Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano fa parte della Rete Bibliotecaria Bresciana ed è composto da 17 biblioteche, 25 professionisti (tra bibliotecari, catalogatori e addetti al prestito), oltre 250.000 documenti tra libri, dvd, audiolibri, riviste e molto di più…

Il Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano ha attivato alcune collaborazioni rilevanti nell’ambito dell’impegno alla cultura. In particolare la BCC del Basso Sebino finanzia le attività promozionali annuali, l’Associazione “Il Club” di Palazzolo sull’Oglio supporta il Sistema nell’organizzazione degli eventi legati alla creazione di reti sociali attraverso l’evento annuale “Il Benessere Partecipato”. La coop. Socioculturale infine è partner nell’organizzazione degli eventi culturali come “Nelle terre dell’Ovest” e nelle attività sistemiche di marketing.

Il Centro Operativo del Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano si trova presso la sede della Biblioteca comunale di Palazzolo sull'Oglio (BS) Lungo Oglio Cesare Battisti, 17 - 25036 030.7405592-595 email: c.o.bresciaovest@comune.palazzolosulloglio.bs.it

Seguici su Twitter

In evidenza

Margini - Suggestioni dall'Oriente Europeo

“Nelle Terre dell’Ovest 6: Margini” è il nuovo appuntamento che il Sistema Bibliotecario Ovest Bresciano offre alla sua utenza.  Il...